whatsapp privato pin

Il sogno di tenere WhatsApp privato sul proprio telefonino accomuna molti utenti. Quante volte, col vostro device in mano a qualche amico o parente, avete sperato che non si aprisse WhatsApp? E adesso qualcosa in tal senso si sta muovendo. Secondo quanto riporta il sito WaBetaInfo, gli sviluppatori della piattaforma di messaggistica istantanea di proprietà di Facebook, starebbero lavorando su un sistema di protezione dell’App che è in grado di consentire l’accesso solo dopo una verifica dell’utente. Come? Molto semplice: attraverso un codice pin. Oppure col riconoscimento facciale o dell’impronta digitale.

A quanto pare questa funzione è allo studio solo per quanto riguarda gli utenti di iOS. Almeno all’inizio, infatti, l’app potrebbe introdurre questa protezione solo per i possessori di iPhone. Per gli utenti Android, invece, potrebbe volerci un po’ di tempo in più.

Va detto che secondo queste prime indiscrezioni, questa nuova feature di WhatsApp è ancora in fase embrionale. Potrebbe arrivare, dunque, solo fra qualche mese. Ma non per questo perde di interesse.

Bloccare WhatsApp

Sbloccare WhatsApp attraverso un codice (o un riconoscimento biometrico) può essere una bella soluzione. E magari potrebbe essere estesa anche ad altre App. Se questo aggiornamento troverà consenso fra gli utenti dell’app, non è escluso che Facebook possa estenderlo a tutte le App della sua galassia: da Instagram a Messenger, fino a Facebook stesso.

Si tratta di certo di un innalzamento della privacy e della tutela dei propri dati. Un metodo che consentirebbe di sentirsi più tranquilli anche nella malaugurata ipotesi che il telefono finisse nelle mani sbagliate.

WhatsApp non funziona su alcuni device dal 2019

Giova ricordare che da inizio 2019 sono stati interrotti gli aggiornamenti WhatsApp per alcuni telefoni, e che quindi – su questi – presto l’app smetterà di funzionare. Ecco l’elenco degli smartphone destinati a dover abbandonare l’app nei prossimi mesi.

– Android con versione 2.3.7 o precedente
– iPhone con versione di iOS 7 o precedente
– Nokia S40
– Windows Phone 8.0
– BlackBerry OS
– BlackBerry 10

Per ogni dettaglio potete consultare questo articolo.