Acronis True Image 2020 recensione

Ogni volta che utilizziamo i nostri dispositivi digitali ci troviamo di fronte alla necessità di salvare i nostri dati nel modo più sicuro possibile. Infatti, le minacce del web, applicazioni fraudolente e molto altro ancora può comportare un’improvvisa perdita di dati.

Acronis True Image 2020 è l’applicazione che ha come scopo quello di agevolare la nostra vita digitale, con backup costanti e su tutti i nostri dispositivi. Infatti, True Image 2020 supporta computer Windows, Mac e dispositivi mobili basati su iOS e Android. In questa recensione andremo ad analizzare le principali peculiarità di questa app e quali siano i motivi per cui adottare una soluzione del genere, automatizzando così la gestione dei dati in modo intelligente e rapido.

Le principali funzionalità di Acronis True Image 2020

Acronis True Image 2020 schermata principale

La nuova versione 2020 di Acronis True Image offre a tutti gli utenti un’ampia gamma di funzioni pensate per ottimizzare la protezione dei propri dati. In particolare, all’interno dell’app troviamo le seguenti funzionalità:

  • Clonazione del disco attiva: molto spesso quando si possiede un hard disk non abbastanza capiente, è necessario l’acquisto di un modello di maggiori dimensioni di storage. Effettuare una copia 1:1 dell’attuale sistema verso quello nuovo risulta alquanto complessa. Tramite la clonazione del disco è possibile ottenere un duplicato perfetto di tutti i file, cartelle, applicazioni, impostazioni del sistema operativo.
  • Active Protection: attraverso l’utilizzo di intelligenza artificiale, analisi comportamentali euristiche e tecnologie basate sul machine learning, Acronis True Image offre la possibilità di comprendere la presenza di ransomware all’interno del proprio sistema e bloccarli in tempo reale. Dopo questa fase, Acronis true Image provvede al ripristino dei file coinvolti, così da evitare danni derivanti da attacchi ransomware come WannaCry o Petya. Per maggiori informazioni suggeriamo di consultare la pagina dedicata.
  • Acronics Notary: è la prima soluzione consumer che utilizza la blockchain al fine di certificare che un file è autentico ed è rimasto invariato fin dal suo backup. All’interno di Acronis True Image 2020 questa funzionalità è presente grazie all’invio di un codice hash presso il servizio Acronis al termine di ogni backup. Il codice, di fatto, definisce un set arbitrario di file dimostrando così che i dati non sono stati modificati.
  • Backup Office 365: anche in questo caso è possibile effettuare un backup cloud-to-cloud della propria casella di posta elettronica Outlook.com assieme a OneDrive, così da mantenere sicuri e protetti tutti i dati.

Infine, tra le novità di True Image troviamo Dual Protection, una funzione che permette di replicare i backup locali sul cloud automaticamente, così da poter avere sempre una copia off-site disponibile.

Esperienza di utilizzo su Mac

Acronis Notary

Per effettuare i nostri test abbiamo installato Acronis True Image 2020 su computer Mac. iPad e smartphone Android. Partendo da Mac, l’interfaccia del programma risulta molto semplice da utilizzare. Sulla parte destra troviamo le principali funzionalità distribuite nel seguente ordine: Backup, Clonazione disco, Archivio, Active Protection e Account. Quest’ultima sezione permette di gestire il proprio account, effettuare l’aggiornamento della propria licenza e molto altro.

Funzioni Acronis True Image 2020

L’utilizzo di Acronis True Image 2020 è semplice ed immediato. L’applicazione, a differenza di molti altri concorrenti, permette di effettuare backup su Acronis Cloud, hard disk esterni, NAS e anche altri dispositivi. Nella schermata dedicata al Backup, l’utente deve semplicemente selezionare l’origine e la destinazione, effettuare alcune impostazioni nel caso in cui si desideri pianificare il backup, escludere e crittografare i dati, pulire precedenti versioni ed il gioco è fatto. Quindi, come è possibile comprendere, le opzioni fornite sono quasi illimitate e permettono di avere a portata di mano uno strumento avanzato per backup di qualsiasi dispositivo.

Backup NAS Mac Acronis True Image 2020

Nei nostri test abbiamo riscontrato che Acronis True Image 2020 è capace di gestire rapidamente e senza troppi problemi il backup su dispositivi remoti come NAS presenti nella stessa rete locale. In meno di di due ore siamo riusciti a effettuare il backup di circa 450GB dal Mac verso il NAS remoto tramite connessione WiFi. Un ottimo risultato se comparato anche alla concorrenza che, molto spesso, non offre questa funzionalità.

Acronis True Image PowerNap

Non solo, nel caso in cui venga messo in stand-by il Mac, Acronis true Image 2020 continua ad effettuare il backup tramite la funzione Power Nap, a patto che quest’ultima sia attivata nella sezione di Risparmio Energia in Preferenze su Mac.

Acronis True Image 2020 su iOS e Android

Acronis True Image 2020 iOS

Per quanto riguarda i dispositivi mobili, Acronis True Image 2020 è disponibile su iPhone, iPad e device Android. L’applicazione risulta la stessa in entrambe le piattaforme, sia a livello di grafica che funzionalità.

Una volta scaricata e impostato il proprio account nella sezione Impostazioni, l’utente può procedere a effettuare il piano Backup all’interno dell’omonima schermata. É possibile scegliere se salvare i dati su Acronis Cloud, computer o NAS.

Acronis True Image 2020 backup su iOS

Per effettuare il backup su NAS da mobile è necessario installare l’apposita app sul proprio NAS. Nel momento in cui scriviamo le aziende di NAS che offrono l’app sono QNAP e Synology, assente dalla lista ASUSTOR. Terminata l’installazione di Acronics True Image su NAS, basta scansionare il QR code mostrato a schermo per effettuare l’operazione di “pairing” e procedere con il backup del dispositivo mobile. La stessa procedura è richiesta anche su computer.

Oltre alla funzione di backup, la versione mobile di Acronis True Image 2020 permette il ripristino dei dati da remoto. Inoltre, l’utente può scegliere nelle impostazioni la possibilità di impostare il backup solamente se in carica e sotto rete WiFi, il backup continuo dei file modificati e la modalità a basso consumo energetico.

Riteniamo che l’applicazione per dispositivi mobili iOS e Android di Acronis True Image possa essere un buon strumento per salvare i dati su cloud o dispositivi esterni. Comprendiamo come l’implementazione di alcune funzionalità della versione maggiore per PC e Mac non sia possibile a causa dei limiti imposti dai sistemi operativi stessi. L’introduzione di una modalità di protezione attiva sull’app mobile avrebbe sarebbe stato un ulteriore passo in avanti per ottenere una protezione dei dati a 360 gradi.

Conclusioni e prezzi

Acronis True Image 2020 è possibile acquistarlo dal sito web ufficiale presso questa pagina. La versione Standard acquisto singolo è valida per sempre al prezzo di 49,99 euro. In alternativa, al fine di beneficiare delle principali novità è possibile acquistare la versione in abbonamento Advanced o Premium. Quest’ultime due partono da 49,99 euro e 99,99 euro l’anno.

Prezzi Acronis True Image 2020

Considerato il prezzo e i rischi a cui i nostri dispositivi sono esposti quotidianamente, Acronis True Image 2020 rappresenta una scelta per coloro che mettono al primo posto la sicurezza dei dati. Seppur solamente le versioni in abbonamento offrano buona parte delle novità, Acronis include a disposizione dell’utente uno spazio cloud così da poter effettuare backup anche off-site.

Dai nostri test, Acronis True Image 2020 rappresenta una scelta consapevole per coloro che vogliono mantenere i propri dati al sicuro. Con un aumento della complessità sia in termini di backup che di potenziali rischi, Acronis punta a mettere ordine proponendo un prodotto unico nel suo genere che combina funzionalità eterogenee capaci di offrire protezione completa all’utente finale.