iPhone 5G arriverà nel 2020. E userà modem di Qualcomm, con cui ha di recente chiuso una disputa legale su brevetti e licenze. È questa la previsione dell’analista Ming-Chi Kuo, esperto dell’azienda di Cupertino.

Per Kuo, Apple porterà sul mercato un iPhone 5G nell’autunno del 2020, e non nel 2019 come la maggior parte dei produttori di smartphone. Il lancio, ciononostante, contribuirà a rivitalizzare le vendite dell’iPhone, che hanno subito una frenata negli ultimi mesi.

iPhone 5G arriva nel 2020 e sarà così

«Ci aspettiamo che le consegne complessive di iPhone si attesteranno a 188-192 milioni di unità nel 2019, e a 195-200 milioni nel 2020», ha scritto l’analista in un pezzo pubblicato da CNBC.

Giova ricordare che Apple ha venduto 217 milioni di iPhone nell’esercizio fiscale 2018, che si è chiuso nel settembre scorso. A dicembre la compagnia ha poi reso noto che non comunicherà più i dati sui volumi di vendita di dispositivi, perché meno rilevanti per gli investitori. Un metodo che ha fatto un po’ storcere il naso.

La scorsa settimana l’azienda ci Cupertino e Qualcomm, dopo un paio d’anni di guerre legali, hanno raggiunto un accordo riguardo le royalty. “L’accordo include un pagamento da Apple e Qualcomm” hanno fatto sapere le due aziende, precisando che le due società hanno anche siglato un contratto di licenza di sei anni, in vigore dall’1 aprile 2019, con l’opzione di estenderlo per altri di due anni.

Intanto, secondo alcuni rumors, Apple starebbe pensando anche ad un nuovo iPhone SE. Pare si tratti di un iPhone X SE, quindi versione più economica e compatta rispetto alla gamma XS. Vedremo.