WhatsApp permette di creare sticker fai-da-te. Dopo aver introdotto le GIF e di recente gli adesivi, la popolare app di messaggistica istantanea vuole rendere l’esperienza utente ancor più divertente.

Con un ritardo importante rispetto alla concorrenza, in primis Telegram e WeChat, WhatsApp ha ufficializzato il debutto degli Sticker. Insieme al rilascio degli adesivi, WhatsApp ha introdotto la possibilità di trasformare le foto in sticker, a patto di disporre di uno smartphone Android.

Sticker WhatsApp fai-da-te

Sticker Studio per WhatsApp

Ma come è possibile trasformare una foto in sticker WhatsApp? Per far ciò basta utilizzare l’app Sticker Studio, sviluppata da Sven van der Zee. Si tratta di un piccolo software che permette di scattare foto o importare immagini per poi ricalcare i bordi e trasformare il tutto in uno sticker.

In questo momento, l’app è ancora in fase di sviluppo, ma nelle prossime settimane verranno rilasciate numerose novità che la renderenno ancor più completa. Ad oggi ci sono alcune restrizioni tra cui l’impossibilità di ridimensionare le immagini o aggiungere effetti.

Sticker Studio permette di creare un massimo di 10 pacchetti di 30 adesivi ciascuno. Prima di importare un pacchetto su WhatsApp, è necessario che vi siano all’interno almeno 3 sticker.

Lo sviluppatore di quest’app vuole inserire ulteriori strumenti di selezione, come le forme fisse, e filtri per rendere l’adesivo più bello. L’obiettivo dietro alla creazione di sticker WhatsApp dalle foto è proprio quello di rendere le immagini virali, in modo tale da aumentarne l’adozione a dismisura.

Ricordiamo, infine, che il download di Sticker Studio può essere effettuato già dal Google Play Store gratuitamente. Per iPhone e altri dispositivi iOS, al momento, non è previsto nessun porting dell’applicazione. Sull’App Store di Apple è presente un’app che si chiama Sticker Studio per iOS, ma non realizzata dal creatore della versione per Android e a pagamento.