Aumentare durata smartphone Android sfondo

Aumentare la durata della batteria dello smartphone, cambiando sfondo è possibile. Google ha mostrato, nel corso dell’Android Dev Summit, quanto i colori visualizzati sul display OLED possano incidere sul consumo di energia.

Negli ultimi anni, molti utenti si sono domandati se i colori scuri consumino meno di quelli chiari. La risposta a questo quesito è affermativa. Le misurazioni effettuate dal team di sviluppo di Android hanno permesso di stabilire con precisione quanto sia possibile aumentare la durata della batteria.

Effettuando dei test con uno smartphone Pixel di prima generazione, Google ha impostato la luminosità al massimo e iniziato a misurare la durata della batteria.

Analizzando in dettaglio la composizione di uno schermo OLED, quest’ultimi sono dotati di piccolissimi LED RGB che, di fatto, sono costituiti da tre LED: uno rosso, uno verde e uno blu. Google ha analizzato il consumo di ciascuno di essi, riscontrando come il blu sia quello che consuma maggiormente, mentre il verde è quello più parsimonioso. Anche il rosso non ha un consumo elevato.

Nel test di utilizzo realistico del Google Pixel, la differenza in termini di consumo tra un’app con tema scuro e una con tema chiaro è evidente. Per esempio: la visualizzazione di un video di YouTube in modalità scura può far risparmiare il 14 per cento, con luminosità media rispetto a quella bianca, mentre il 60 per cento se la luminosità è al massimo.

Inoltre, Google ha mostrato con una slide dedicata come i colori scuri siano capaci di risparmiare batteria solo su dispositivi equipaggiati con display OLED. Nel caso di tecnologia LCD, come iPhone 7, la differenza tra immagini bianche o nere è nulla.

L’azienda di Mountain View, quindi, ha riconosciuto di aver in qualche modo sbagliato nello spingere verso il tema grafico basato sul colore bianco. Sicuramente, nel breve futuro, Google implementerà su Android un tema scuro realizzato nel miglior modo possibile. Tuttavia, anche gli sviluppatori dovranno effettuare questo passaggio, introducendo anche la visualizzazione dark.