Migliori smartwatch 2018

Il mercato degli smartwatch, finalmente, dà segnali incoraggianti. Dopo anni di calma piatta, gli orologi connessi tornano sulla scena dei device smart con numeri confortanti. I dati forniti dai ricercatori di Strategy Analytics dicono che nel terzo trimestre del 2018 le consegne globali hanno messo a segno un +67% su base annua, raggiungendo i 10 milioni di unità a fronte dei 6 milioni di dispositivi registrati nello stesso periodo del 2017

Apple leader indiscusso

Ed è Apple, manco a dirlo, la società leader di questo settore. Tra luglio e settembre 2018, l’azienda di Cupertino ha consegnato 4,5 milioni di Apple Watch, il 25% in più rispetto ai 3,6 milioni dell’anno precedente. La quota di mercato della casa californiana si è però ridotta dal 60 al 45%, segno che gli altri non stanno a guardare. «Apple sta affrontando una concorrenza crescente da parte di una Samsung e una Fitbit rivitalizzate». Il Watch Series 4 di Apple, comunque, si conferma un modello di indiscusso valore. E Apple mantiene non teme troppo i competitor anche grazie a questo.

Fitbit, con lo smartwatch Versa, si piazza al secondo posto del mercato con 1,5 milioni di unità consegnate (era a zero un anno fa). Samsung è terza con 1,1 milioni di smartwatch rispetto alle 600mila unità del terzo trimestre 2017. Proprio per Samsung, secondo gli analisti, «la nuova gamma Galaxy Watch sta vendendo abbastanza bene, grazie ai miglioramenti introdotti e al marketing aggressivo». Fuori dal podio c’è Garmin con 800mila unità vendute contro le 600mila di un anno fa.

I modelli più interessanti – Apple Watch

Visualizza questo post su Instagram

Apple Watch Series 4

Un post condiviso da Biagio Simonetta (@biagiosimonetta) in data:

Ma quali sono i modelli di smartwatch più interessanti oggi sul mercato? Senza alcun dubbio il Watch di Apple sembra di una spanna superiore, rispetto ai rivali. Per prestazioni, eleganza e usabilità, l’orologio della Mela è il modello più venduto del settore. Con il Watch 4, poi, Apple ha alzato l’asticella di un altro gradino, grazie a nuove feature e ad accorgimenti in chiave design. (trovate la mia recensione qui)

Fitbit Versa

Dopo le buone impressioni arrivate dal modello Ionic, Fitbit quest’anno ha lanciato Versa, che in sostanza è un po’ un prosieguo del modello precedente ma con un’eleganza più ricercata. La casa americana arrivava da qualche modello che non aveva infiammato il mercato. Con Versa la ripresa è stata netta, a quanto pare. Lo smartwatch di Fitbit è un ottimo alleato per il fitness, ma anche un buon compagno durante la giornata. Senza dimenticare che la batteria arriva a durare anche 5 giorni (un’infinità per gli oggetti odierni). Versa (come Ionic) consente anche i pagamenti in contactless grazie alla partnership con alcune banche. Lo si trova online a 180 euro.

Samsung, Huawei e gli altri

Altro orologio smart di assoluto livello è il Galaxy Watch di Samsung, che abbina eleganza alle funzioni classiche di Android wear. Un oggetto da tenere in grande considerazione, per i non possessori di iPhone. Costa 329 euro. Poi c’è il Huawei Watch GT, ultimo arrivato della casa cinese (lo si trova in abbinamento con Huawei Mate 20 Pro, per chi volesse, a 1099 euro). Si tratta di uno smartwatch dalle caratteristiche interessanti, che però meritano di essere prima testate.