MacBook Air e Mac mini 2018 uscite audio separate

I nuovi Mac mini e MacBook Air 2018 sono dotati di due uscite audio indipendenti. Questa novità non è stata annunciata da parte di Apple, anche se chi ha potuto mettere mano ai nuovi computer ha notato la possibilità di gestire l’uscita audio e lo speaker interno come due dispositivi di output separati.

Un po’ a sorpresa, i nuovi Mac mini e MacBook Air 2018 integrano una piccola, ma importante, novità. Sul blog di Rogue Amoeba, software house che sviluppa varie utility audio, è presente un articolo dedicato in cui si sottolinea come sui vecchi Mac le porte audio del jack delle cuffie e dello speaker interno siano pensate come porte separate. Così facendo, l’audio inviato può essere ascoltato solo tramite lo speaker o la cuffia, ma non con entrambe le uscite audio.

Uscite audio indipendenti, novità attesa da tempo

I nuovi Mac integrano due dispositivi di output, ovvero il jack da 3,5 mm per cuffie e lo speaker interno. Quest’ultimi sono due dispositivi diversi, indipendenti a livello di sistema operativo. Grazie a ciò è possibile inviare l’audio da diverse sorgenti a ogni dispositivo di output.

Appoggiandosi all’utility Audio Hijack, è possibile inviare l’audio di iTunes alle cuffie, mentre sullo speaker integrato si ascolta l’audio di Spotify. Non solo, è possibile inviare gli effetti sonori di sistema del Mac allo speaker interno, mentre la musica può essere ascoltata tramite la cuffia collegata al jack da 3,5mm. Una soluzione molto interessante, visto che la riproduzione audio non viene interrotta dagli avvisi di sistema.

Ma come si attiva l’uscita audio indipendente su Mac mini e MacBook Air 2018? Per attivarla basta entrare in Preferenze di Sistema, nella sezione Uscita. In quest’ultima è possibile specificare il dispositivo di uscita degli effetti sonori scegliendo tra altoparlanti interni e dispositivo esterno.

Al tempo stesso, con l’utility Audio Hijack o altri strumenti software è possibile lavorare anche con più dispositivi audio contemporaneamente. Tuttavia, con i vecchi Mac, è necessario sfruttare adattatori ad-hoc appositamente sviluppati per ottenere uscite audio indipendenti.