Monopattini elettrici legali

I monopattini elettronici sono ufficialmente legali. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge 160 del 27 dicembre 2019, i veicoli elettrici a 2 ruote, che stanno spopolando in tutta Italia, vengono equiparati ai velocipedi, ovvero alle biciclette.

All’interno della normativa pubblicata in Gazzetta Ufficiale non sono presenti gli hoverboard e i monoruota che, tuttavia, potranno essere utilizzati nell’ambito della sperimentazione presente all’interno del decreto Toninelli.

Da ora in poi, i possessori di monopattino elettrico potranno utilizzare i 2 ruote per muoversi nelle città, senza problemi e limiti.

I monopattini che rientrano nei limiti di potenza e velocità definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 4 giugno 2019, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 162 del 12 luglio 2019, sono equiparati ai velocipedi di cui al codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.

Regole e norme monopattini elettrici

Ma quali sono i requisiti per poter equiparare i monopattini elettrici a una qualsiasi bicicletta? Al fine di potersi muovere in modo legale su tutto il territorio italiano, il motore elettrico deve disporre di una potenza non superiore ai 500W. Non solo, la velocità massima non deve superare i 20 Km/h (6 Km/h nelle aree pedonali). Di fatto, i monopattini elettrici dovranno quindi essere dotati di un limitatore di velocità.

Richiesta anche la presenza di una luce anteriore e una posteriore, oltre a un cicalino. I monopattini elettrici potranno circolare liberamente sulle piste ciclabili e sulle strade con limite a 30 Km/h. Vietata la circolazione sui marciapiedi. Per gli utenti non vi è obbligo di casco, targa e assicurazione.

Quindi, dopo un lungo periodo di confusione, adesso è possibile partire con la rivoluzione della micromobilità elettrica. Fino a poco tempo fa, infatti, ogni singolo comune aveva preso diverse decisione in merito a questa tematica, causando una confusione generale. In alcuni Comuni italiani sono fioccate diverse multe veramente salate per l’utilizzo non conforme dei 2 ruote elettrici.

L’emendamento voluto da Italia Viva rende i monopattini elettrici legali in Italia, diventando così un potenziale business per le aziende e le compagnie di sharing presenti sul territorio.