amazon scout robot consegne

Che la logistica sia il vero cruccio di Amazon ce ne eravamo accorti. Da tempo, l’azienda di Jeff Bezos sta lavorando per creare nuove esperienze di consegna che possano accontentare gli utenti. Il punto principale è il tempo, da ridurre al massimo. Ma anche i costi (quelli dei corrieri) sono sempre sotto la lente.

L’ultima invenzione si chiama Amazon Scout, ed è un robot con ruote che in futuro potrebbe citofonare alla porta di casa vostra per lasciarvi il pacco contenente l’ordine effettuato su Amazon. Il suo funzionamento – da quanto si apprende – è interamente basato su un motore elettrico di cui al momento non si conoscono i dettagli. Dalle immagini diffuse in Rete, invece, si capisce che Amazon Scout ha sei ruote e un comportamento da mini fuori strada, per superare eventuali ostacoli (come i marciapiedi) sul percorso.

In questa fase di test, Amazon ha scelto, di far funzionare questo robot solamente dal lunedì al venerdì e con consegne durante l’orario in cui c’è la luce del giorno. Tutto questo per evitare incidenti dovuti al buio.

A quanto pare, inoltre, Amazon Scout sarebbe il prodotto di una sinergia con l’azienda estone Starship Technologies, noto produttore di robot del genere.

Difficile al momento pensare a quando Amazon Scout potrà veramente essere operativo e consegnare pacchi. Per ora la società di Seattle si è limitata a dire che si tratta di un esperimento. Un test, insomma, per capire se questa tecnologia può veramente aiutare Amazon nella fase della consegna.

Ma la vera domanda, forse, è un’altra: la tecnologia per consegnare pacchi attraverso i robot è pronta. E funziona. Ma noi utenti, invece, siamo pronti?