Netflix

Se usate Netflix, avrete di certo già assaporato il gusto di vedere episodi di serie Tv uno dietro l’altro. Fa parte del gioco. La fruizione di contenuti on demand, del resto, è un po’ questa.Occhio, però, a non farsi prendere troppo la mano. Il rischio di dipendenza è dietro l’angolo. È capitato a un uomo in India, ricoverato in una clinica di riabilitazione per “dipendenza da Netflix”. Si tratta del primo caso al mondo.

Tutto è avvenuto – come racconta il quotidiano The Hindu – la scorsa settimana nella clinica Shut (Service for Healthy Use of Technology) presso il National Institute of Mental Health and Neurosciences (Nimhans) di Bangalore. Un ventiseienne disoccupato ha utilizzato per più di sei mesi Netflix con orari incredibili. Manoj Kumar Sharma, professore di psicologia clinica, a capo della clinica, ha detto che l’uomo ha iniziato a passare più di sette ore al giorno a guardare film e programmi sulla piattaforma poiché lo aiutava a sentirsi bene.

«Ogni volta che la sua famiglia gli metteva pressione affinché si guadagnasse da vivere, o quando vedeva i suoi amici riuscire nelle cose che facevano – ha evidenziato Sharma – guardava continuamente gli spettacoli offerti. Era un metodo di evasione. Poteva dimenticare i suoi problemi e ne ricavava un immenso piacere».

Un’attività che gli ha causato affaticamento degli occhi, fatica e disturbi del sonno. Per aiutarlo, i medici stanno cercando di intervenire sui suoi problemi psicologici attraverso la terapia, prescrivendo esercizi di rilassamento e cercandogli un lavoro.