jeff bezos amazon

Pochi giorni prima che Amazon annunciasse le due nuove sedi per gli HQ2 (Crystal City e New York), il Ceo Jeff Bezos ha risposto alle domande di alcuni dipendenti durante una riunione interna. E secondo quanto riferisce il sito CNBC, alla domanda di un dipendente sul futuro dell’azienda, la risposta di Bezos ha sorpreso un po tutti: «Amazon non è troppo grande per fallire – ha detto Bezos – In effetti, prevedo che un giorno Amazon fallirà, Amazon andrà in bancarotta. Se guardi alle grandi aziende, la loro durata è maggiore ai 30 anni ma minore ai 100»

Il Ceo ha aggiunto che «Se iniziamo a concentrarci su noi stessi, invece di concentrarci sui nostri clienti, questo sarà l’inizio della fine – ha detto. -Dobbiamo cercare di rimandare quel giorno il più a lungo possibile».

I commenti di Bezos arrivano in un momento di successo senza precedenti di Amazon, con il core business retail in continua crescita e mentre la società sta conquistando il florido mercato del cloud computing. Tuttavia, alcuni dipendenti esprimono preoccupazione per il ritmo di espansione. La forza lavoro di Amazon è cresciuta di oltre 20 volte negli ultimi otto anni a oltre 600.000 dipendenti e il prezzo delle azioni è più che quadruplicato dal 2013.

Secondo eMarketer Amazon raggiungerà il 48% di tutte le vendite online negli Stati Uniti quest’anno, rispetto al 43% nel 2017. Il suo servizio AWS è di gran lunga il leader nelle infrastrutture di cloud computing, catturando circa il 34% del mercato statunitense. Ciononostante, il pensiero di Bezos è stato abbastanza chiaro: «Amazon un giorno fallirà».