Reddito di cittadinanza come funziona il sito ufficiale

Il portale da cui richiedere il Reddito di cittadinanza è ufficialmente aperto. A partire dal 6 marzo sarà possibile richiedere il reddito tramite lo sportello virtuale. L’annuncio è stato dato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Il sito del Reddito di cittadinanza è online. Raggiungibile all’indirizzo redditodicittadinanza.gov.it, è possibile ottenere tutte le informazioni e novità introdotte con l’ultima legge di bilancio. Lo sportello digitale per le richieste, invece, aprirà il 6 marzo. Si tratta dello stesso giorno in cui vi sarà l’apertura degli sportelli fisici sul territorio.

Reddito di cittadinanza, le sezioni tematiche del sito

Ma come è strutturato il sito web del Reddito di cittadinanza? In primis, risponde alle domande più comuni come cos’è il Reddito di cittadinanza, in cosa consiste e chi ne ha diritto, ma dall’altro include dettagli molto interessanti.

Il sito è suddiviso in tre sezioni:

  • Cos’è il Reddito di Cittadinanza
  • Patto per il lavoro e Patto per l’inclusione sociale
  • Vantaggi per chi assume

Tutti i contenuti sono espressi con una grafica moderna e facili da comprendere.

Nella prima sezione troviamo tutte le indicazioni a chi è destinato, come si calcola, come richiederlo e come usarlo, oltre alla perdita del diritto. Proprio in queste pagine si trovano i parametri necessari per richiedere la card e come completare il processo.

L’unica pagina non attiva è quella relativa alle FAQ (Frequently Asked Questions). Quest’ultima, infatti, rimanda al sito web urponline.lavoro.gov.it

Reddito di cittadinanza e privacy

Al tempo stesso, il sito web del Reddito di cittadinanza dovrà gestire un’immensa mole di dati nel rispetto della privacy e delle nuove norme GDPR.

Per presentare la domanda online è necessario accedere con lo SPID o, in alternativa, attraverso gli Uffici postali abilitati o ai Centri di Assistenza Fiscale convenzionati con l’INPS.

Non resta quindi che aspettare il 6 marzo, giorno in cui il sito ufficiale Reddito di cittadinanza partirà con l’accettazione delle prime domande.