whatsapp aggiornamento picture in picture

Tempo di aggiornamento per WhatsApp. La celebre app di messaggistica istantanea sta rilasciando in queste ore nuovi update che in qualche modo andranno a cambiare l’utilizzo della piattaforma. Gli aggiornamenti sono due, e riguardano sia la versione per iOS che quella per device Android.

WhatsApp Aggiornamento: cosa cambia

Il primo aggiornamento riguarda tutti gli utenti e porta in dote, oltre a qualche ritocco grafico del quale forse non vi accorgerete nemmeno, anche una novità sostanziale: il supporto alla modalità Picture-In-Picture. Di cosa si tratta?

Messaggi audio e note vocali WhatsApp

La modalità Picture-In-Picture consente, in sostanza, di visualizzare i video condivisi sulla piattaforma direttamente all’interno dell’App. Un esempio: se inviate un video YouTube via WhatsApp (o se lo ricevete), ora questo video sarà visualizzabile direttamente all’interno della App, senza dover andare per forza su YouTube. Una buona notizia, dunque. Anche perché non sarà più necessario, allora, scaricare i video e caricarli su WhatsApp.

Si tratta di una novità che, però, può anche non entusiasmare. Gli utenti Telegram, infatti, la utilizzano già da un paio d’anni. Anche in questo caso, dunque, l’app di Pavel Durov si è dimostrata molto più veloce nell’introdurre innovazioni rispetto a WhatsApp.

WhatsApp aggiornamento per beta tester

Un altro aggiornamento di queste ore riguarda la versione di WhatsApp per beta tester. In questo caso, dunque, le modifiche saranno visibili solo agli utenti iscritti al programma. Le novità, qui, riguardano le emoji dell’App (molte sono in fase di rivisitazione grafica), e altri ritocchi grafici che potrebbero arrivare sull’App nel 2019.

WhatsApp: addio ad alcuni smartphone dal 2019

Vi ricordiamo inoltre dal 1 gennaio 2019, WhatsApp smetterà di funzionare su alcuni smartphone. Ne avevamo già scritto qui. Questa storia riguarda sia alcuni iPhone che alcuni Android. Più che una cessazione immediata del funzionamento si tratterà di un addio agli aggiornamento dell’App. Quindi è meglio tenere d’occhio la situazione se siete possessori di uno di questi smartphone.