samsung epic fail reflex galaxy a8

Una foto scattata con una macchina fotografica reflex spacciata per una scattata con un Samsung Galaxy A8. È questo l’ultimo fail di Samsung, che nel corso dell’ultima settimana ha dovuto fare i conti con almeno tre figuracce sui social. Il produttore coreano, alle prese con la produzione di Galaxy S10 e lo sviluppo di tecnologie come quelle relative ai display OLED che si piegano, continua a far parlare di sé per alcuni epic fail non di poco conto.

Solo qualche giorno fa, dall’account Twitter di Samsung Nigeria era stato postato un contenuto promozionale da un iPhone (con tanto di scritta comparsa sul social). Ora, invece, tocca a quelli di Samsung Malesia, che per promuovere le capacità fotografiche della modalità ritratto del Galaxy A8, propongono una foto di una ragazza che in realtà è stata scattata con una reflex!

La scoperta dell’autrice

Ma come è esploso il caso? Bene: tutto è iniziato quando una fotografa serba, Dunja Djudjic, ha notato che la sua foto era stata acquistata su un portale online che fornisce foto a Getty Images, nota agenzia fotografica internazionale. La fotografa, spinta dalla curiosità, ha cercato di risalire all’origine dell’acquisto, per capire chi l’avesse acquistata. E dopo una serie di passaggi online ha scoperto che la foto era stata presa da Samsung Malesia per promuovere il Galaxy A8.

samsung galaxy A8 reflex

Da lì è scoppiato il caso. «La mia prima reazione – ha detto Dunja Djudjic – è stata una grossa risata, guarda il lavoro di Photoshop che hanno fatto sul mio viso e sui miei capelli! Mi è sempre piaciuto il colore naturale dei miei capelli ma immagino che il creatore di questa immagine ‘Frankenstein’ preferisca toni rossastri. Tranne che negli occhi, dove hanno rimosso tutti i vasi sanguigni».

«Chi ha creato questa immagine, – ha detto ancora la fotografa – mi ha anche tagliata fuori dallo sfondo originale e mi ha incollata su una foto a caso di un parco. La foto originale è stata scattata ad f/2.0 se ricordo bene. Immagino avessero bisogno del ‘prima’ e ‘dopo’ – una foto con uno sfondo nitido, e un’altra in cui la ‘modalità ritratto’ lo sfumava. Quindi chi si è occupato di questo “photoshop” in Samsung ha risolto il problema utilizzando uno sfondo diverso».