Google Maps sta testando una nuova funzione che permetterà agli utenti di segnalare incidenti e autovelox. La funzione appare già in Waze, altra app di proprietà di Google, ma non era mai comparsa prima d’ora su Maps.

La nuova feature è stata rilanciata ad alcuni utenti Android dopo essere apparsa per la prima volta nel codice dell’applicazione qualche mese fa, secondo il sito Android Police. Se si è fra gli utenti selezionati per testare la funzione si vedrà un “+” in un fumetto nell’angolo in basso a sinistra dello schermo.

Premendo quel “+” gli utenti possono segnalare un autovelox o un incidente. Queste informazioni vengono poi utilizzate da Google per generare informazioni su quella stessa zona. Ne consegue che i dati saranno poi utilizzati per avvisare altri conducenti circa gli autovelox presenti. Senza dimenticare che le informazioni aggiornate sugli incidenti consentiranno a Google Maps di reindirizzarti, se c’è un percorso più veloce.

Leggi anche: Google Maps aiuta i pendolari e ti dirà se l’autobus che aspetti è pieno

Anche se Google non chiarisce come utilizza questi dati, è probabile che abbia bisogno di report multipli per confermare la loro validità. Questo impedisce a un utente di causare problemi sull’applicazione segnalando autovelox dove non ci sono. L’applicazione attualmente deve essere in modalità di navigazione affinché la funzione venga visualizzata. Quindi, anche se si conosce il percorso verso dove si sta andando, vale la pena digitarlo in Mappe per vedere se il nuovo pulsante viene visualizzato. Mentre la funzione è su Waze da tempo e ci sono già molte persone che la usano.